Stefano Rossini

nato a Terni nel 1965, fin dall’adolescenza si avvicina alla macchina fotografica che, in età adulta diventerà il taccuino attraverso il quale verranno scritte sensazioni, emozioni e memorie del viaggio che si chiama vita.

Nel 2009 ha frequentato per quattro mesi, un corso di fotogiornalismo presso l’Accademia John Kaverdash di Milano, tenuto da Sandro Iovine. Viaggiatore e curioso, ha soggiornato per lunghi periodi all’estero, Polonia, Argentina, Africa, Asia realizzando alcuni reportage sociali e di viaggio. In Italia ha realizzato un reportage sul dopo terremoto a L’Aquila.

Con l’associazione Sator di cui fa parte, ha collaborato a vari progetti partecipando a mostre ed incontri di fotografia. In collaborazione al fotografo Gianpiero Zanzotti, nel 2013 ha realizzato una mostra fotografica sull’Appennino centrale che è stata esposta a Taipei (Taiwan) presso il museo The National Chiang Kai-Shek Memorial Hall riscuotendo un grande successo.

Attualmente sta lavorando ad un progetto personale dal titolo SS 598 sulla Basilicata nella quale ha vissuto negli ultimi due anni.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close